SPAZIO: MORTO ALAN SHEPARD
SPAZIO: MORTO ALAN SHEPARD

Washington, 22 lug. (Adnkronos)- L'astronauta Alan Shepard, il primo americano nello spazio, e' morto la scorsa notte all'eta' di 74 anni nel ''Community Hospital'' di Monterey, in California. Scelto nel mitico primo gruppo di sette astronauti del programma ''Mercury'' della ''National space and aeronautics administration'' nell'aprile del 1959, 23 giorni dopo l'impresa compiuta dal cosmonauta russo Yuri Gagarin sulla ''Soyuz'', Shepard effettuo' il 5 maggio 1961 a bordo della capsula ''Freedom 7'' la prima missione spaziale della Nasa -un volo suborbitale di 15 minuti, appena cinque dei quali nello spazio- pareggiando simbolicamente i conti tra Mosca e Washington. Torno' nello spazio, per l'ultima volta, dopo 10 anni -sei dei quali trascorsi bloccato da un'infezione auricolare- il 31 gennaio 1971, ai comandi della navicella ''Apollo 14'', che porto' sulla Luna.

Fu la terza missione lunare americana e Shepard passeggio' per 33 minuti brandendo una mazza da golf, con la quale infieri' contro le pietre vicine alla navicella, diventando il primo ed ancora unico giocatore di golf della storia della Luna e il quinto dei 12 americani ad aver messo piede sul satellite della Terra. Tre anni dopo si dimise dalla Nasa con il grado di contrammiraglio della ''U.S. Navy'' -nella cui uniforme si era graduato all'Accademia di Annapolis ed aveva combattuto nel Pacifico durante la Seconda Guerra Mondiale a bordo dell'incrociatore ''Uss Cogswell''- e, come si conviene al figlio di un banchiere del New Hampshire, divenne rapidamente miliardario con attivita' nei campi degli immobili commerciali, dei fondi d'investimento e della distribuzione di birra.

(Ses/As/Adnkronos)