null
null

USA: PI GRECO, DE CRESCENZO ''MEGLIO LO 0 E L'INFINITO'' GATTO TROCCHI, UN TREND CHE SA DI NEW AGE (RIF.0251)

Roma, 22 lug. (Adnkronos) - L'Italia non e' ancora stata contagiata dalla febbre del Pi greco, che resta un puro e ostico segno matematico con il quale cimentarsi sui banchi di scuola. E il primo a dichiararsi poco attratto dal fascino del simbolo, che invece ha conquistato l'America, e' lo scrittore e filosofo Luciano De Crescenzo, che liquida l'ultimo trend in arrivo da oltreoceano, come una ''colossale sciocchezza''.

''Il pi greco -ha detto all'Adnkronos- non e' altro che un numerino con il quale abbiamo avuto a che fare, quando a scuola ci hanno spiegato come si trova l'area del cerchio, punto e basta''. Significati trascendentali? ''Se proprio si volesse accreditare -ha spiegato- un valore del genere a qualche numero dovremmo darlo allo 0 e all'Infinito, cui si possono associare concetti di tipo filosofico''.

Il nuovo culto americano del pi-greco potrebbe essere collegabile alla moda della New Age, secondo l'antropologa Cecilia Gatto Trocchi. ''Ma si tratta solo di un'ipotesi -ha tenuto a sottolineare- non ho ancora studiato il caso, ma mi pare una banalizzazione pensare, come ha dichiarato il regista Darren Arnofsky di 'Pi-greco The Movie', cercare di trovare risposte ai dilemmi dell'esistenza attraverso una formula matematica''.

(Stg/Pe/Adnkronos)