VIAGRA: IN ITALIA AUTORIZZATO SE ARRIVA DAL 'CIELO'
VIAGRA: IN ITALIA AUTORIZZATO SE ARRIVA DAL 'CIELO'

Roma, 25 lug. (Adnkronos) - Il Viagra in Italia e' autorizzato se arriva dal cielo. Tutte le richieste di approvvigionamento dall'estero del farmaco anti-impotenza da parte dei pazienti e dei medici devono infatti essere indirizzate al Ministero della Sanita', Ufficio di Sanita' Aerea di Roma-Fiumicino. Lo riferisce il sito Internet Viagra che finora e' stato visitato da tremila curiosi.

La ''pillola del desiderio'', come viene definita nel sito, puo' essere importata solo con il consenso di un medico; non se ne puo' prendere piu' di una dose al giorno, ha controindicazioni, effetti collaterali e soprattutto - sottolineano - ha poco a che fare con la serenita' del rapporto coniugale. Il medico, oltre lla normale prescrizione, dovra' compilare una sorta di attestato che serve alla Dogana, che garantisce le Autorita' italiane sull'uso del farmaco, sulla sua composizione e sulla effettiva, temporanea assenza dello stesso nella nostra farmacopea.

Al Ministero della Sanita' aerea il destinatario del medicinale chiede il nulla osta per lo svincolo doganale dei medicinali dichiarando, sotto la propria responsabilita', che il prodotto sara' utilizzato per consumo personale. In allegato, la richiesta di importazione firmata dal medico, con la dichiarazione di somministrazione del prodotto con il consenso informato del paziente.

(Ria/As/Adnkronos)