ANGOLA: APPELLO DI DUE MISSIONARI ITALIANI (2)
ANGOLA: APPELLO DI DUE MISSIONARI ITALIANI (2)

(Adnkronos) - Nel frattempo la gente continua a fuggire dalle zone occupate. C'e' chi fugge prima che arrivino i soldati e chi invece scappa perche' i loro villaggi sono stati incendiati dalle milizie. Si fugge dai militari dell'Unita', ma anche, sottolineano i missionari, da quelli governativi che non esitano a sparare contro i civili. Per questi profughi sono gia' state preparate dalla Caritas 600 tende da campo e l'Onu sta costruendo con urgenza un posto medico e diverse cisterne d'acqua potabile per cercare di prevenire possibili epidemie. Si prega per l'arrivo di medicinali, coperte, vestiti e cibo. In molti campi stanno arrivando anche profughi ruandesi giunti nella regione fra la fine dello scorso anno e l'inizio di questo dopo aver girovagato senza meta per tutto lo Zaire. La gente e' convinta che sia inevitabile una nuova guerra e che l'unico modo per risolvere le controversie con L'Unita' sia quello di eliminarla fisicamente. I Vescovi dell'Angola vogliono diventare strumento di mediazione fra Governo ed Unita; una loro delegazione dovrebbe incontrare in questi giorni il Presidente Dos Santos e Jonas Savimbi.

(Stg/As/Adnkronos)