PRC: COSSUTTA, BERTINOTTI PIENO DI UTOPIE IO HO IDEALI (2)
PRC: COSSUTTA, BERTINOTTI PIENO DI UTOPIE IO HO IDEALI (2)

(Adnkronos) - Secondo il presidente del Prc, dunque, le differenze con il segretario non riguardano se andare al governo o all'opposizione. Essendo tracciata la linea secondo cui ''non ci sono le condizioni per il Prc al governo e deve rimanere una fomazione alternativa, antagonista''. Piuttosto, e' un fatto di ''sensibilita', di impostazioni culturali diverse...''. Ed e' venuto alla luce prima nella crisi di ottobre e poi con la verifica, due passaggi che, secondo Cossutta, sono stati chiusi ''con fermezza, saggezza'' e portando a casa risultati concreti.

Non solo l'aver evitato una crisi di governo che avrebbe avuto ''risultati disastrosi'' e portato a elezioni con la vittoria della destra, ma anche aver scongiurato ''il taglio delle pensioni, il massacro dello Stato sociale a partire dalla Sanita''' e portato a casa la legge sulle 35 ore. Un atteggiamento ''fermo e saggio'' che Cossutta suggerisce anche per settembre. Rifondazione si sfilera' durante il semestre bianco, quando non sarebbero possibili elezioni? ''Le elezioni ci sarebbero comunque dopo -commenta il presidente del Prc- e rappresenterebbero un passo indietro''.

Quali scenari, dunque? Cossutta ne cita tre, tutti negativi, nel caso Rifondazione decida di far cadere Prodi. ''Potrebbe nascere un governo Prodi senza i voti del Prc ma con quelli dell'Udr: non so se e' un'ipotesi realistica -dice- ma e' chiaro che, in quel caso, tutti gli impegni per il lavoro, per le 35 ore, assunti in questa fase finirebbero in alto mare. Poi, ci potrebbe essere un governo tecnico, con Ciampi, Dini, Maccanico, Monti... In questo caso, non ci sarebbero piu' nemmeno le speranze sul piano economico-sociale che da' il governo Prodi, perche' un governo tecnico e' un governo politicamente allo sbando''. Infine, l'ipotesi ''insidiosa'' del governo D'Alema di larghe intese. Ma Cossutta promette che non passera'.

(Pol/Pn/Adnkronos)