ULIVO: RUTELLI, COSI' NON VA E ANCHE PRODI RISCHIA...
ULIVO: RUTELLI, COSI' NON VA E ANCHE PRODI RISCHIA...

Roma, 25 lug. - (Adnkronos) - L'Ulivo cosi' non va. E anche la credibilita' di Prodi e' a rischio ''se non assume un'impronta riformatrice molto piu' marcata''. Francesco Rutelli lancia l'allarme per il centro-sinistra alla fine del periodo seguito all'ingresso nell'Euro che il sindaco di Roma non esita a definire ''un disastro di strategia'': dal collasso delle riforme nella bicamerale. all'uragano sulla giustizia, alla proposta del Polo di istituire una commissione d'inchiesta su Tangentopoli (''avrebbe dovuto farlo il centro-sinistra'').

''Un vero disastro -dice Rutelli- perche' questi tre fatti portano Berlusconi al piu' sorprendente dei contropiedi''. Allora? Rutelli conferma ''grande fiducia'' nel governo, ''in Prodi e Veltroni in particolare''. Ma sollecita la ripresa forte della iniziativa da parte dell'esecutivo ma anche dei partiti dell'Ulivo. ''Non e' e non deve diventare un partito -afferma- E' un'alleanza di governo che nel giro di alcuni anni deve trasformarsi in Partito Democratico''.

Intanto, pero' l'Ulivo deve ''accelerare il processo di integrazione tra le diverse esperienze che compongono il centro-sinistra: gruppi parlamentari, partiti, governo, ma anche sindaci e Regioni'', dice Rutelli che considera ''un grave errore di strategia la insofferenza'' dei partiti verso i sindaci. ''I sindaci -dice- sono una forza davvero innovativa e non e' una coincidenza che l'involuzione del centro-sinistra sia cominciata con l'insofferenza verso questa novita'. C'e' l'ossessione che i sindaci siano elementi spuri rispetto all'Ulivo e al suo successo. E' il test eloquente di un arroccamento, di una chiusura di cui gia' si pagano conseguenze che potrebbero diventare assai piu' gravi''.

(Pol/Pn/Adnkronos)