FISCO: MARZANO, PRESSIONE FISCALE CONTINUA AD AUMENTARE (2)
FISCO: MARZANO, PRESSIONE FISCALE CONTINUA AD AUMENTARE (2)

(Adnkronos) - Marzano critica anche la riduzione d'orario a 35 ore dalle attuali 36, che per la prima volta debutta nel pubblico impiego anche se limitata ai turnisti e a chi accetta la flessibilita' per offrire nuovi servizi: ''il governo doveva dare un contentino a Bertinotti sul piano dell'orario ridotto, perche' sapeva benissimo che applicando le 35 ore al settore privato questo significava per le imprese un aumento del costo del lavoro a cui le aziende avrebbero reagito distruggendo e non certo creando nuova occupazione''. Le 35 ore quindi vengono introdotte nel settore del pubblico impiego, spiega l'esponente di Forza Italia, perche' ''lo Stato non assume o licenzia a seconda dell'andamento del costo del lavoro dal momento che sono i contribuenti a pagare. In questo modo quindi i nostri governanti si fanno beffa degli italiani''.

Marzano spiega ai cronisti il ''meccanismo perverso'' adottato da Prodi nel settore dei tributi locali: ''lo Stato fa meno trasferimento a favore degli enti locali cosi' la spesa pubblica viene contenuta. Ma gli enti locali, a loro volta, siccome le spese corrono, sono costretti ad introdurre nuovi balzelli locali. Quindi alla fine -spiega Marzano con un certo disappunto- sono i contribuenti a pagare anche la riduzione dell'orario di lavoro a 35 ore nel settore statale, con annesso aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici''.

(Vam/Pn/Adnkronos)