AUSTRIA: TROVATO VIVO MINATORE A 10 GIORNI DALLA TRAGEDIA
AUSTRIA: TROVATO VIVO MINATORE A 10 GIORNI DALLA TRAGEDIA

Vienna, 27 lug. (Adnkronos) - E' vivo e in un buone condizioni di salute uno degli undici minatori rimasti sepolti il 17 luglio nella miniera di Lassing, Austria. Il 24enne Georg Hainzl e' stato tratto in salvo nella tarda notte di domenica dalle squadre di soccorso, che lo avevano trovato in una bolla d'aria 60 metri sotto il livello del suolo. Proprio nella giornata di domenica le autorita' avevano affermato che le possibilita' di ritrovare viva una delle unidici vittime del piu' grave disastro minerario austriaco del dopoguerra erano ormai nulle.

I sanitari dell'ospedale di Graz, dove Hainzl e' stato ricoverato nelle prime ore di stamane, lo hanno dichiarato in buone condizioni di salute. Desterebbe qualche preoccupazione, invece, il suo stato psichico: il minatore si sente spaesato e non vuole essere lasciato solo nella stanza.

Hainzl era rimasto sepolto nella miniera il 17 luglio in seguito ad un cedimento del terreno in superficie, dovuto apparentemente alle grandi piogge dei giorni precedenti. Altri 10 minatori, vale a dire l'intera squadra di soccorso inviata in suo aiuto, era rimasta vittima qualche ora piu' tardi di un secondo smottamento, che aveva ingoiato due case e un tratto di strada e creato in superficie un cratere di varie decine di metri di diametro. A detta degli esperti, i 10 sarebbero stati trascinati fino in fondo dal pozzo dalla valanga di fango e massi.

(Nsp/As/Adnkronos)