CLINTON: CONVOCATO PER DOMANI, MA ANCORA SI TRATTA (3)
CLINTON: CONVOCATO PER DOMANI, MA ANCORA SI TRATTA (3)

(Adnkronos) - Entrambe le parti portano avanti cosi' una guerra al logoramento dei nervi dell'avversario. La Casa Bianca - anche se e' consapevole che il mandato di comparazione di Starr non lascia molte alternative politiche a Clinton se non quella di testimoniare - continua a sostenere che la mossa di Starr e' inaccettabile, confidando sul fatto che, nella peggiore delle ipotesi, cioe' qualora i negoziati con il giudice fallissero, nessuna corte costringerebbe un presidente in carica a testimoniare.

Convinzione che non e' condivisa dall'ufficio di Starr, rinvigorito dalla recente, clamorosa vittoria nel braccio di ferro legale per la testimonianza degli agenti del ''Secret Service''. Ma il procuratore di ferro sa bene che un eventuale nuova lotta costituzionale con la Casa Bianca sarebbe piu' difficile di quella appena vinta e sicuramente lunga, facendo rallentare l'inchiesta che Starr vorrebbe invece portare alla conclusione il piu' rapidamente possibile.

(Ses/As/Adnkronos)