CLINTON: GOP, IL PRESIDENTE DEVE TESTIMONIARE
CLINTON: GOP, IL PRESIDENTE DEVE TESTIMONIARE

Washington, 27 lug. (Adnkronos/Washington Post) - Per il Grand Old Party Bill Clinton deve rispettare il mandato di comparizione di Kenneth Starr e testimoniare di fronte al grand jury. I repubblicani non vogliono perdere l'occasione, cruciale in vista delle elezioni di novembre, di vedere il presidente democratico testimone, la prima volta nella storia americana, di un'indagine criminale, per quanto frivola possa apparire, che lo vede fortemente indiziato. E sono pronti a rinunciare alle ferie di agosto, se il giudice indipendente presentera' nei prossimi giorni il rapporto finale della sua inchiesta con la richiesta di avvio della procedura di impeachment.

I Gop infatti non solo hanno chiesto a Clinton di presentarsi a testimoniare, ma hanno rivolto un appello al suo grande inquisitore affinche' informi immediatamente il Congresso sullo stato della sua inchiesta sugli eventuali reati di spergiuro, subornazione e insabbiamento delle indagini commessi da Clinton, sospettato di aver giurato il falso riguardo alla sua presunta relazione con Monica Lewinsky e spinto la ragazza a fare altrettanto. Il senatore Arlen Specter ha infatti dichiarato che il mandato di comparizione a Clinton e' una conferma del fatto che e' Starr e' vicino alla conclusione della sua inchiesta. (segue)

(Ses/As/Adnkronos)