CALABRIA: CRISI REGIONE, VERSO GOVERNO ISTITUZIONALE
CALABRIA: CRISI REGIONE, VERSO GOVERNO ISTITUZIONALE

Lamezia Terme 27 lug. (Adnkronos) - Sembra ormai certo, l'ipotesi di un governo regionale a guida An con otto assessori, in Calabria, e' fallita. Va invece sempre prendendo piu' corpo l'idea di dar vita ad un governo di carattere istituzionale con la partecipazione di tutte le forze politiche di centro-sinistra, di centro-destra escluso An, Ccd e Prc ed i segnali in questa direzione diventano sempre piu' forti e chiari. Forse anche il gruppo regionale di Forza Italia, in termini autonomi, sta lavorando verso questa soluzione anche se il presidente dimissionario della Giunta regionale Giuseppe Nistico' all'Adnkronos smentisce categoricamente tale ipotesi.

''Il gruppo regionale di Forza Italia -dichiara Nistico' all'Adnkronos- e' sempre stato coerente con quello che ha detto. La mia era una posizione avanzata di grande prestigio. Se poi quella posizione fallisce e' ovvio che bisogna trovare soluzioni classiche''. Indubbiamente il presidente della Giunta regionale Nistico' quando fa riferimento al fallimento di quella ipotesi chiaramente si riferisce all'ipotesi lanciata nei giorni scorsi dal vertice romano tra Berlusconi, Fini e Casini, di dar vita ad una Giunta a guida An con otto assessori.

''L'ipotesi Caporale -commenta Nistico'- e' fallita nel momento in cui le forze di centro hanno detto che sono contrarie. Adesso -dichiara ancora Nistico'- bisogna sedersi di nuovo ad un tavolo e vedere quali opzioni diverse ci sono. Intanto si vede quello che succede nelle altre forze politiche. Perche' se la cosa va nei termini giusti, allora la crisi puo' essere ricondotta ad un livello di rapporto di forze istituzionali. Tutti, pero' -precisa Nistico'- si devono esprimere con chiarezza, anche perche' qui si stanno facendo dei pour parler che poi non danno luogo a nessun risultato''. (segue)

(Prs/As/Adnkronos)