DS: D'ALEMA, RISCHIO USARE REFERENDUM E ULIVO CONTRO DI ME
DS: D'ALEMA, RISCHIO USARE REFERENDUM E ULIVO CONTRO DI ME

Roma, 27 lug. - (Adnkronos) - Brandire il referendum Di Pietro contro la proporzionale e il dibattito se l'Ulivo debba o no trasformarsi in partito contro i Ds e il suo segretario, e' un rischio che puo' portare conseguenze imprevedibili. Massimo D'Alema risponde punto per punto a chi, dall'interno della Quercia, lo accusa di 'utilizzare' il partito per portare avanti una linea personalistica, basata quasi esclusivamente sul dialogo con una destra inaffidabile. Il segretario dei Ds affronta con un discorso di un'ora, ma dal contenuto denso di riferimenti e risposte, le conclusioni del dibattito della direzione, che riprende la riunione, sospesa per il confronto parlamentare sull'allargamento della Nato, dello scorso il 19 giugno.

''Noi - ha detto D'Alema - dobbiamo mettere in campo una pressante iniziativa per rafforzare la coalizione. Siccome questa iniziativa gia' incontra delle difficolta', piu' si introduce l'equivoco del partito unico, piu' questo equivoco verra' letto come un ostacolo al consolidamento della maggioranza e dell'alleanza strategica dell'Ulivo. Questo equivoco suscita una reazione negativa - penso al Partito Popolare - di quelle forze che vedono l'allargamento dell'Ulivo come un processo di assorbimento e di annullamento della loro identita'. Se noi ad un partito che e' impegnato in una difficile battaglia con la destra europea gli diciamo fondiamoci, loro, non solo ci dicono di no, ma guarderanno con sospetto anche alla costruzione di un coordinamento nazionale dell'Ulivo''. (segue)

(Ruf/Pn/Adnkronos)