DS: DIALOGO CON LA DESTRA? D'ALEMA DICA PER FARE COSA (2)
DS: DIALOGO CON LA DESTRA? D'ALEMA DICA PER FARE COSA (2)

(Adnkronos) - Anche Aldo Tortorella, della sinistra diessina, chiede un cambiamento ''nel merito e nel metodo'' della linea del segretario, ''le cui preoccupanti conseguenze sono chiaramente visibili''. Il dialogo con la destra ha riportato in superficie il ''mostruoso conflitto di interessi'' che riguarda il leader di Fi. ''I voti raccolti non mutano la sostanza del problema. La tendenza eversiva di una parte della destra, non e' dimostrata solo dagli ultimi episodi riguardanti la bicamerale e dalle sentenze giudiziarie. Dialogare volendo ignorare queste premesse ha condotto solo a rafforzare la destra, a ribadirne le tendenze peggiori, a impedire anche quelle intese che erano forse possibili. La prepotenza della destra ci ha spinto su una linea sulla giustizia che e' l'opposto della tradizione garantista e libertaria''.

Quanto poi alla situazione interna ''si e' affermata - aggiunge Tortorella - una concezione della politica che non chiede partecipazione ma si fonda semplicemente sul rapporto tra le poche persone che capeggiano i partiti e le coalizioni''. In piu', all'interno dei Ds, prevale ''una tendenza che ignora il lavoro d'insieme e dispregia i punti di vista diversi sino ad arrivare ad epiteti ingiuriosi''. (segue)

(Ruf/As/Adnkronos)