LAVORO: BERTINOTTI A COFFERATI E DS, BASTA MONITI ORA FATTI
LAVORO: BERTINOTTI A COFFERATI E DS, BASTA MONITI ORA FATTI

Roma, 27 lug. (Adnkronos)- ''Potremo andare avanti tutta l'estate con moniti e avvertimenti. Ma per il Prc la direzione di marcia e' chiara: una svolta riformatrice di governo, sindacato e sinistra che dia ascolto e comprenda le ragioni della nuova protesta sociale o la rottura. Potremo continuare ognuno a dire la sua. Ma contano i fatti. Noi misureremo la possibilita' di andare avanti con questa alleanza di governo verificando se i fatti andranno oppure no nella direzione di una radicale inversione di marcia in direzione riformista''. Cosi' il segretario del Prc, Fausto Bertinotti, conversando con l'Adnkronos, risponde a Sergio Cofferati.

''E' gia' preoccupante -afferma Bertinotti- il comportamento dei Ds. Ma quello del leader Cgil di fronte alla protesta sociale lo e' ancora di piu': sacrifica ancora una volta sull'altare della stabilita' di governo il compito primo di un sindacato. Quello di stare al fianco di lavoratori e disoccupati, per impedire il loro isolamento''.

Analoga e' la risposta di Bertinotti alle reprimende mosse al Prc dalla direzione di Botteghe Oscure: ''la Quercia dice le stesse cose di Cofferati contro di noi, ma gli argomenti che usano sono fragilissimi...''. Perche' ''sono risibili e inconsistenti'' sia le accuse di prestarsi al gioco della destra che di 'remare contro' gli stessi disoccupati, con l'indebolimento di questo governo. (segue)

(Tor/As/Adnkronos)