FESTIVAL: A PALERMO ''LA MACCHINA DEI SOGNI'' (2)
FESTIVAL: A PALERMO ''LA MACCHINA DEI SOGNI'' (2)

(Adnkronos) - Mimmo Cuticchio e la sua Compagnia si preparano per l'occasione ad allestire una singolare messa in scena di ''Tosca'', un libero adattamento, dal dramma di Victorien Sardou del 1887 e dall'opera di Giacomo Puccini, per pupi, cunto, attori e cantanti, regia di Mimmo Cuticchio. L'evento, che occupera' tutti gli spazi desinati al festival, e' fissato per venerdi' 31 luglio con repliche sabato 1 e domenica 2 agosto. A pochi mesi dalla riapertura del Massimo e a quasi 100 anni dalla prima di ''Tosca'' di Puccini, Mimmo Cuticchio immagina che nel 1999 in uno dei tre monumenti lirici piu' grandi d'Europa, il Massimo di Palermo appunto, e' in scena ''Tosca''. Ma il teatro e' stracolmo e la curiosita' della gente tanta. Una quantita' infinita di cittadini puo' allora vedere l'opera soltanto attraverso un grande schermo installato davanti al maestoso ingresso del teatro. Cosi' la folla, accalcata, riempie persino la via che sta di fronte al Massimo e Via Bara all'Olivella diventa, come solo nei sogni puo' accadere, il corridoio che circonda i palchi. Grazie solo a qualcuno, un pupo di farsa, arrivano notizie sulla messa in scena di ''Tosca''. Tutto prendera' vita attraverso l'immaginazione del 'cuntista' che con il solo ausilio della spada ci portera' da ''Tosca''...

Altro spettacolo presentato al festival da Mimmo Cuticchio e' l''Arrivo di Angelica a Parigi'', con il quale nel luglio del 1973 Cuticchio inauguro' il 'Teatrino di Opera dei Pupi''. Il lavoro rientra nel repertorio classico del Teatro dei Pupi, in quella serie di espisodi che a puntate componevano un'unica storia dalle infinite ramificazioni.

(Red/As/Adnkronos)