PROCESSO ANDREOTTI: PER ORA NON SI FA, A TEATRO
PROCESSO ANDREOTTI: PER ORA NON SI FA, A TEATRO

Roma, 27 lug. (Adnkronos) - Salta nei Giardini della Filarmonica Romana ''Il quieto vivere'' la piece teatrale firmata da Rita Calapso e Francesco La Licata tratta dagli atti del processo Andreotti (per la regia di Piera Degli Esposti) che doveva debuttare giovedi' prossimo a Roma, ospite della rassegna ''I solisti del teatro'' diretta da Carmen Pignataro e Annalisa Scafi.

Precisa Piera Degli Esposti protagonista de ''Il quieto vivere'': ''era tutto pronto per andare in scena... poi alcuni amici avvocati ci hanno consigliato di rivedere il lavoro. Timori, paure? Nessuna intimidazione da parte di ignoti. Ma forse, con ritardo, ci siamo resi conti che qualcosa non funzionava. Dovevamo correggere, ripensare lo spettacolo. Le gigantografie che ritraevano i pentiti, per esempio (volti noti e riconoscibilissimi come Buscetta o i fratelli Brusca) mettevano in pericolo la loro incolumita'. Le dichiarazioni, poi, di alcuni mafiosi estrapolate dalle confessioni fatte ai giudici 'montate', ricostruite all'interno dello specifico teatrale avrebbero dovuto essere supervisionate per non incorrere in spiacevoli malintesi con la giustizia.

''Inquietudini, preoccupazioni, una spirale infinta -aggiunge l'attrice- che mi ha impedito di rimettere mano al lavoro con una certa tranquillita', di cercare possibili soluzioni o alternative alla drammaturgia originale''.

Nessuna resa, comunque, da parte di Piera Degli Esposti. ''Ho interpretato recentemente, proprio nei Giardini della Filarmonica Romana ''Mi vendico cosi', raccontando....'' Piccole storie carcerarie di Adriano Sofri, ho scritto la prefazione ai libri di Renato Curcio e Prospero Gallinari. Come attrice vivo nel sociale. Non ho nessuna intenzione di abdicare alla mia vocazione....''. (segue)

(Cap/As/Adnkronos)