CARABINIERE UCCISO: IL CORDOGLIO DI ANDREATTA E NAPOLITANO
CARABINIERE UCCISO: IL CORDOGLIO DI ANDREATTA E NAPOLITANO

Roma, 28 lug. -(Adnkronos)- Informati dell'uccisione del brigadiere capo dei carabinieri Pasquale Iscaro, raggiunto da un colpo d'arma da fuoco nel tentativo di sventare una rapina a Luzzara (Re), il ministro della Difesa Beniamino Andreatta e il ministro dell'Interno, Giorgio Napolitano, hanno fatto giungere telegrammi al comandante generale dell'Arma, gen. Sergio Siracusa. Andreatta sottolinea di aver appreso ''con animo profondamente rattristato la notizia del tragico evento. Nel porgere a lei ed al personale del l'Arma dei carabinieri il mio commosso ed accorato cordoglio, la prego -scrive Andreatta- di partecipare ai familiari del coraggioso brigadiere capo Iscaro le mie piu' sentite condoglianze''.

Il ministro dell'Interno, Giorgio Napolitano, ha sottolineato in un telegramma al comandante generale dell'Arma: ''l'omicidio del brigadiere Pasquale Iscaro, caduto oggi a Luzzara nell'adempimento del dovere, mi addolora profondamente. Sono certo, tuttavia, che questo tragico evento rafforza il legame che unisce i cittadini alle forze di Polizia e questa consapevolezza deve sostenere il nostro impegno nella lotta alla criminalita', in difesa dei valori della civile convivenza e della democrazia. La prego di voler rendersi interprete, presso la famiglia Iscaro, del mio sincero, solidale cordoglio''.

(Sin/Zn/Adnkronos)