FONTANA DI TREVI: PRIMA RACCOLTA DELLE MONETINE PRO-CROCE ROSSA
FONTANA DI TREVI: PRIMA RACCOLTA DELLE MONETINE PRO-CROCE ROSSA

Roma, 28 lug. -(Adnkronos)- Quattro tonnellate e mezzo di monetine -circa 230 milioni- sono state raccolte nella Fontana di Trevi negli scorsi anni. Da quest'anno il recupero delle monetine sara' destinato, al 50 per cento, alle attivita' umanitarie della Croce Rossa Italiana. Al primo intervento di recupero ha assistito, stamane, l'Assessore ai Lavori Pubblici, Esterino Montino.

Con una delibera dello scorso giugno, l'Amministrazione capitolina ha infatti deciso di affidare l'opera di ripulitura e selezione alla Croce Rossa che per il servizio prestato otterra' il 50 per cento del valore delle monete recuperate ''quale corrispettivo del servizio prestato e la cessione gratuita di tutte le monete straniere''.

Una concessione intelligente e ''un bel risparmio per l'Amministrazione Capitolina che finora -si precisa in un comunicato- spendeva piu' del 70 per cento del valore delle monete italiane recuperate per la ripulitura e la selezione.

La fontana piu' famosa del mondo -grazie anche alla 'Dolce Vita' di Fellini che vi fece immergere la bionda e formosa 'Annitona' (Anita Ekberg) insieme a Marcello Mastroianni- e' la piu' studiata sotto il profilo ambientale. A soli due mesi dal restauro integrale del 1991, la fontana era gia' afflitta dal fenomeno delle alghe, causate da un 'singolare concorso' di emanazioni acide di alcune monete, dal calore della nuova e potenta illuminazione -che favoriva la microflora dei fondali- e ,soprattutto, dal permanere dell'inquinamento atmosferico nel centro storico. (segue)

(Pal/Zn/Adnkronos)