PARCHI: WWF DENUNCIA, LEGGE RISCHIA STRAVOLGIMENTI
PARCHI: WWF DENUNCIA, LEGGE RISCHIA STRAVOLGIMENTI

Roma, 28 lug. - (Adnkronos) - ''Ci sono voluti quasi cento anni per farla e pochi emendamenti nella calura estiva rischiano di distruggerla''. Cosi', Gianfranco Bologna, segretario generale del WWF Italia, ha commentato in una nota l'annunciata presentazione di emendamenti di pesante modifica della legge 394/91 firmati da alcuni deputati democratici di sinistra. Con una lettra inviata oggi a tutti i deputati, il WWF chiede a chi difende la natura in Parlamento di respingere il blitz estivo e sollecita una seria ed approfondita discussione parlamentare sugli eventuali miglioramenti da apportare alla normativa sui parchi, in modo da preservare gli ottimi risultati fin qui raggiunti dalla legge quadro sulle aree protette.

Il cavallo di Troia questa volta e' costituito dalla proposta di legge n.4792 ''nuovi interventi in campo ambientale'', questa settimana in discussione in aula a Montecitorio. La proposta di legge, presentata dal ministro dell'Ambiente Edo Ronchi, (secondo il WWF rischia di trasformarsi da legge finalizzata al miglioramento della protezione ambientale in Italia - con importanti finanziamenti per opere di bonifica e ripristino ambientale, rilevanti e positive novita' sull'inquinamento acustico e i parchi - in un boomerang che si ritorcera' pesantemente proprio contro l'Ambiente e la natura. Gli emendamenti predisposti (primo firmatario il deputato Gerardini) riguardano la nomina del direttore, gli statuti e le competenze degli enti parco.

(Com/Pn/Adnkronos)