CALCIO: ZOFF, LA MIA E' STATA UNA SCELTA DIFFICILE (3)
CALCIO: ZOFF, LA MIA E' STATA UNA SCELTA DIFFICILE (3)

(Adnkronos)- Dal canto suo Nizzola ha ricordato che ''Zoff, la cui scelta e' stata condivisa dall'opinione pubblica, e' dotato di indubbie capacita' tecniche ma anche di una riconosciuta statura morale che gli permettera' di gestire al meglio il gruppo fino ai mondiali del 2002''. Il presidente della Figc -che ha anche voluto spendere una parola per l'impresa compiuta ieri da Marco Pantani al Tour de France, da lui definita ''eroica''- ha quindi spiegato che la sostituzione di Maldini non e' stata una scelta facile: ''continuero' a stimare Cesare, i miei sentimenti sono immutati, ma il mio ruolo non mi permette di lasciarmi trascinare dall'amicizia, devo guardare agli interessi generali della nazionale''.

Un ultimo cenno Nizzola lo riserva al problema arbitrale, che ha fatto da cornice alla scorsa stagione. ''Il sorteggio integrale vuole dare una impronta di massima trasparenza, una tutela anche anche per gli stessi arbitri che comunque devono rispettare le regole che la federazione impone -ha concluso il presidente della Figc- Non devono essere alterati, devono scendere in campo sereni, quanto fatto e' stato deciso anche per dimostrare che i direttori di gara sono onesti e corretti, per proteggere la loro integrita' morale e dimostrare che se sbagliano lo fanno in buona fede''.

Infine una curiosita'. La conferenza stampa di Zoff e' stata interrotta dalla ''solita'' incursione di Paolini -per sua stessa ammissione la 171ma- che ha consegnato al Ct un paio di profilattici chiedendogli di spendere una parola a favore del ''condom''. Zoff non si e' sottratto, e pur affermando di non voler fare proclami, ha definito ''lodevoli'' le iniziative di Paolini.

(Sin/Zn/Adnkronos)