ALTA VELOCITA': VIA LIBERA A TRATTA PARMA-BOLOGNA
ALTA VELOCITA': VIA LIBERA A TRATTA PARMA-BOLOGNA

Roma, 31 lug. (Adnkronos) - Parte l'alta velocita' anche sulla tratta Parma-Bologna. Dopo un duro braccio di ferro, che ha visto contrapposti il ministero dell'Ambiente da una parte e quello dei Trasporti, gli Enti locali e la Tav dall'altra, la conferenza dei servizi ha dato il via libera al progetto per la realizzazione dei 64 chilometri di linea che attraversano, nell'ambito della tratta Parma-Bologna, le province di Reggio Emilia e Modena.

Ci sono volute oltre 6 ore per ottenere il si' definitivo al progetto. Le difficolta' sono insorte, nel corso del pomeriggio, quando il ministero dell'Ambiente, per bocca del direttore del servizio per la valutazione di impatto ambientale Maria Rosa Vittadini, aveva dato il proprio assenso con riserva alla realizzazione della linea. In particolare, a creare le maggiori difficolta' e' stato il nodo della discarica di Modena: il progetto prevede che questa, una volta bonificata, venga attraversata per 800 metri dai nuovi binari. E su questo, il ministero dell'Ambiente, che concordava sulla chiusura della discarica, aveva chiesto tuttavia di effettuare delle verifiche tecniche per studiare un tragitto alternativo. La richiesta non e' stata condivisa dagli Enti locali che hanno chiesto una sospensione dei lavori della conferenza. Per sbloccare l'impasse, e' intervenuto anche il ministro dell'Ambiente, Edo Ronchi, e dopo una serie di riunioni ristrette, e' stato finalmente raggiunto l'accordo. (segue)

(Mcc/As/Adnkronos)