BORSA: PASSA IN TERRENO NEGATIVO A META' SEDUTA
BORSA: PASSA IN TERRENO NEGATIVO A META' SEDUTA

Milano, 31 lug. - (Adnrkonos) - Dopo una mattinata in rialzo, sostenuta da Wall Street e Tokyo, Piazza Affari cambia rotta passando in terreno negativo a meta' seduta assieme a Londra e Parigi. Secondo gli operatori ha inciso la debolezza della yen che riporta a galla timori sugli sviluppi della crisi asiatica.

Alle 13,45 il Mibtel perde lo 0,53% a 24.556 e il Mib 30 lo 0,65% a 36.742. Resiste il Midex (+0,10%), si allinea il Fib 30 (-0,72%). Gli scambi soo intorno ai 1.600 mld di controvalore. Le blue chips sono colpite da grossi ordini di vendita tesi ad alleggerire le posizioni. Ne fanno le spese maggiormente Eni (-1,92% a 11.445), Fiat (-2,02% a 7.280), Generali (-0,72% a 67.800), assieme a Telecom Italia (-1% a 15.140). Continuano, invece, a farsi notare in positivo alcuni bancari. E' il caso di Banca Roma che grazie agli ottimi risultati semestrali sale del 2,41% a 4.120 lire, seguita da Comit (+1,82% a 12.980) e dalla coppia Imi-San Paolo To la cui fusione e' stata sancita oggi. Imi sale del 2,05%, San Paolo To dell'1,85%.

Cedono, invece, Fideuram (-1,18%), Mediobanca (-0,90%), Rolo (-0,34%). Degli industriali frena Olivetti (-0,35%) e torna negativa Benetton (-0,91%) dopo una bella partenza grazie all'acquisto del 4% di Pirellina, quest'ultima realizzata dopo l'exploit della vigilia (-2,59%). Giu' Compart (-1,32%) con Edison (-2,37%) e Montedison (-1,33%). Della Galassia tengono le Fondiaria (+0,12%), mentre tra gli assicurativi si allineano al listino le Ina (-0,41%). Flessione contenuta per Tim (-0,33%) in vista del cda pomeridiano. (segue)

(Plu/Lr/Adnkronos)