LAVORO: COFFERATI, ISOLARE MALAVITOSI CON PIU' PRESENZA STATO
LAVORO: COFFERATI, ISOLARE MALAVITOSI CON PIU' PRESENZA STATO

Roma 31 lug. (Adnkronos)- Lo Stato deve garantire una presenza piu' forte nelle zone a rischio in grado di isolare i malavitosi che strumentalizzano il problema della disoccupazione: a sottolinearlo e' stato il leader della Cgil Sergio Cofferati al Tg3 commentando l'incontro tra il ministro del Lavoro Tiziano Treu e la delegazione dei lavoratori socialmente utili.

''Il problema del lavoro -ha detto il leader della Cgil- e' delicatissimo e anche urgente: lo abbiamo detto inascoltati nelle scorse settimane. Prendere atto della situazione -ha aggiunto- e' un passo avanti, ma non basta registrare i problemi occorre anche risolverli. Servono politiche precise e mirate e una presenza dello Stato molto forte nelle zone a rischio''.

''Bisogna poi essere in grado -ha sottolineato Cofferati- di distinguere le realta' per come si presentano: ci sono persone che non hanno lavoro e vogliono averlo e lo chiedono con gli strumenti della legalita'. Poi ci sono interessi di natura politica, o peggio ancora malavitosi, che vanno isolati e allontanati e messi in condizione di non creare difficolta' o tensioni sociali''.

(Sec/As/Adnkronos)