LAVORO: DISOCCUPATI LSU ABBANDONANO TAVOLO MINISTERO (2)
LAVORO: DISOCCUPATI LSU ABBANDONANO TAVOLO MINISTERO (2)

(Adnkronos) - Il ministro ha spiegato con cura, ai 12 rappresentanti dei disoccupati, i contenuti del decreto sui Lsu e le iniziative che il governo ha deciso per risolvere il problema della loro ricollocazione:''abbiamo ripetuto che per noi quel decreto rappresenta uno sforzo molto consistente per dare sbocco ai Lsu- ha riferito lo stesso Treu ai giornalisti- ho aggiunto che, per provare l'impegno del governo, abbiamo deciso di attivare una task force specifica per i Lsu, che affianchera' Italia Lavoro''. Ma a loro, ai diretti interessati, tanta buona volonta' non e' bastata affatto:''le loro richieste -prosegue Treu- erano a senso unico: ritiro del decreto, assunzione di tutti i Lsu nella pubblica amministrazione''.

Nessuna intesa nemmeno sull'orario di lavoro, che secondo i Lsu il governo ha aumentato eccessivamente, portandolo da 8 a 20 ore settimanali. Replica il sottosegretario Antonio Pizzinato:'' aumentare il loro orario di lavoro e' il solo modo per poter poi integrare il loro assegno mensile, portandolo da 800 mila lire al livello degli altri lavoratori''. Anche questa spiegazione e' andata a vuoto.

Cosi', l'incontro tanto a lungo preparato, e con tanto pathos vissuto sia a Roma che a Napoli, e' finito in nulla: i disoccupati organizzati, scontenti su tutta la linea, se ne sono tornati a Napoli dove, presumibilmente, si preparano giornate di fuoco. Treu si augura di no: ''ho fatto quel che ritenevo giusto. Li ho ricevuti perche' le autorita' locali hanno ritenuto utile che lo facessi, per evitare drammatizzazioni.''. (segue)

(Nnz/As/Adnkronos)