MARTA RUSSO: MANTOVANO, METODI DA 'STRISCIA LA NOTIZIA'
MARTA RUSSO: MANTOVANO, METODI DA 'STRISCIA LA NOTIZIA'

Roma, 18 set. (Adnkronos) - ''La formalizzazione di 'Striscia la notizia' in campo giudiziario''. E' il commento a caldo di Alfredo Mantovano, responsabile giustizia di An alla 'difesa' del procuratore capo di Roma Salvatore Vecchione nei confronti dei magistrati Italo Ormanni e Carlo Lasperanza. ''E' incredibile -dichiara all'Adnkronos- sentire dichiarazioni del genere. Giuridicamente proprio non stanno in piedi''.

E, codice alla mano, Mantovano, magistrato in aspettativa, spiega perche': ''Il Procuratore Vecchione parla di 'contestazioni' rivolte all'Alletto. Ma la 'contestazione' -chiarisce- consiste nel ricordare al teste cio' che ha precedentemente dichiarato, se le affermazioni sono difformi, o nel fare presenti dichiarazioni di altri testimoni che sostengono cose diverse. In questo caso, da quello che finora e' emerso, tutto cio' non e' avvenuto''.

Ma c'e' di piu': Mantovano si chiede infatti ''come e se possano essere considerate 'contestazioni' le minacce di 24 anni di galera, il generico riferimento alla sorte dei figli e quello meno generico al cognato della signora Alletto. Semmai -osserva l'esponente di An- al comportamento dei magistrati romani si avvicina di piu' la parola 'pressione', che invece da Vecchione e' state esclusa''. (segue)

(Vlo/Gs/Adnkronos)