PRIEBKE: AVV. PERA, INTELISANO ARCHIVIO' SU CONSIGLIO CC
PRIEBKE: AVV. PERA, INTELISANO ARCHIVIO' SU CONSIGLIO CC
LO TESTIMONIA UN RAPPORTO FIRMATO DA DUE MARESCIALLI

Roma, 19 ott (Adnkronos) - LA richiesta di archiviazione del procedimento a carico di Erich Priebke per la 'strage de La Storta' sarebbe stata avanzata dal procuratore militare, Antonino Intelisano, su consiglio dei Carabinieri. Lo denuncia l'avvocato di parte civile, Alfonso Pera, rivelando l'esistenza di un rapporto (Numero 1033/A/96 mod. 21) firmato dai marescialli dell'Arma Giampiero Doddi e Amerino Cervelli. Cita la conclusione del documento:'' Sulla scorta delle suesposte considerazioni, si ritiene che la S.V., in assenza di ulteriori elementi a carico di Priebke, non possa che inoltrare richiesta di archiviazione al Gip in sede''.

Le considerazioni,a detta dei due ufficiali, sarebbero che non ci sono piu' testimoni vivi, a parte l'ex partigiano Remo Capitani, che possano confermare che Priebke fosse a via Tasso il giorno della strage e che si sia allontanato dal comando dell'autocolonna sulla quale viaggiava, insieme agli altri prigionieri, anche l'onorevole socialista Bruno Buozzi. ''Siamo al delirio processuale- afferma l'avvocato Pera-. Inoltre, i Carabinieri hanno scritto una grossa inesattezza, perche' insieme a Capitani erano in via Tasso anche i partigiani Felice Franco Napoli e Vincenzo Spaziani, che hanno confermato sia la presenza di Priebke e Hass, sia il fatto che che si sono allontanati al comando dell'autocolonna con i prigionieri.

''Non solo - conclude il legale- il comandante partigiano Ercole Marconi ha testimoniato di aver assistito alla strage e di aver riconosciuto, oltre a Priebke, anche Herbert Kappler fra gli ufficiali nazisti che il 4 giugno del 1944 assassinarono Buozzi e i suoi compagni di sventura a La Storta''.

(Gdd/As/Adnkronos)