CINEMA: SPIELBERG VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI
CINEMA: SPIELBERG VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI

Roma, 26 ott. - (Adnkronos) - Anche su Steven Spielberg si abbatte la censura. 'Salvate il soldato Ryan', il film sulla seconda guerra mondiale del regista di 'E.T', e' stato vietato ai minori di 14 anni dall'apposita Commissione censura. Ad attirare l''attenzione' dei commissari, soprattutto le sequenze di guerra estremamente realistiche presenti nel film che sara' da venerdi' prossimo in 250 sale italiane. In particolare, 'Salvate il soldato Ryan' si apre con 20 minuti in cui Spielberg ha ricostruito lo sbarco delle truppe americane nella baia di Omaha mostrando senza metafore gli orrori della guerra. La 'Uip' non proporra' ricorso contro la decisione della commissione.

'Salvate il soldato Ryan', interpretato da Tom Hanks e Matt Damon tra gli altri, racconta della missione che viene affidata ad una piccola squadra subito dopo lo sbarco in Normandia. L'esercito americano ha infatti deciso che bisogna recuperare il soldato Ryan per riportarlo a casa dalla madre, distrutta per aver perso gia' tre figli in guerra. 'Salvate il soldato Ryan' aveva aperto l'ultimo festival di Venezia ed era finito 'sul tavolo' del pubblico ministero veneziano Carlo Nordio, competente per un esposto in cui si denunciavano i toni violenti di alcune scene.

Negli Stati Uniti il film di Spielberg era stato vietato, ma solo ai minori di 17 anni non accompagnati. La Mpaa, la commissione americana, aveva censurato le ''intense, prolungate e realistiche sequenze di guerra violenta'' e ''il linguaggio''. Lo stesso regista aveva pero' accettato di buon grado il divieto, sostenendo che il messaggio pacifista contenuto in 'Salvate il soldato Ryan' andava spiegato ai piu' giovani per evitare fraintendimenti. Il divieto rappresenta un episodio 'storico' per Spielberg, che mai era incappato nella censura con i suoi film precedenti. In Italia, nella stagione in corso, la censura aveva 'bocciato' anche 'Radiofreccia' di Luciano Ligabue assegnandogli il divieto ai minori di 14 anni poi cancellato in sede d'appello.

(Gmg/Zn/Adnkronos)