MOSTRE: A ROMA PER IL CENTENARIO DI GIUSEPPE CIOTTI
MOSTRE: A ROMA PER IL CENTENARIO DI GIUSEPPE CIOTTI

Roma, 30 ott. (Adnkronos) - Per ricordare il centenario della nascita del pittore friulano Giuseppe Ciotti (1898-1991), il Fogolar Furlan ha allestito a Roma una mostra -in via Principessa Clotilde- che restera' aperta fino al 28 novembre. Giuseppe Ciotti (Bepi) ha vissuto 67 dei suoi 91 anni in uno studiolo di Villa Strohl-Fern dove lavorarono molti artisti della Scuola romana, tra i quali Trombadori, Socrate e Levi.

Ciotti affresco' numerose cattedrali e basiliche tra le quali San Pancrazio e Santa Maria delle Grazie a Roma, Santa Maria Consolatrice a Milano e Santa Maria in Cabrini nell'Illinois, in America (500 metri quadrati di pittura) ma e' stato un artista solitario. Le opere in mostra non testimoniano appieno il suo valore, anche se un paio di ritratti e due paesaggi rivelano l'architettura di una pittura severa che meriterebbe una rassegna antologica in una sede piu' ampia.

Il presidente del Fogolar Furlan Adriano Degano e il presentatore della mostra, Giovanni Tesoriere, esortano a realizzare un 'museo della memoria' per tutte le manifestazioni artistiche che hanno trovato nella Capitale straordinarie esperienze, ma che sono state via via dimenticate.

All'inaugurazione della mostra dedicata a Giuseppe Ciotti e' presente anche l'accademico dei Lincei e decano dei geologi italiani Ardito Desio, che dopo aver scalato il K2 compi' un viaggio ''nel vano frigorifero di un aereo, pur di arrivare in tempo ad un importante appuntamento scientifico''. La storia di altri friulani, meno celebri ma non meno eroici, e' documentata da cimeli, targhe, attestati esposti sulle pareti del Fogolar Furlan.

(Pal/Gs/Adnkronos)