RENATO ZERO: DOMANI IN DIRETTA SU RAIDUE, SMENTISCE MALATTIA
RENATO ZERO: DOMANI IN DIRETTA SU RAIDUE, SMENTISCE MALATTIA
IL CANTANTE, 'SU DI ME CATTIVERIE MALIGNE'

Roma, 5 nov. - (Adnkronos) - 16 telecamere, uno dei registi di videoclip piu' apprezzati del momento e l'energia di Renato Zero. Il cocktail approdera' in televisione domani, in prima serata su Raidue, quando sara' trasmesso il concerto che Renato Zero ha tenuto nei giorni scorsi al Forum di Assago di Milano, per la regia di Stefano Salvati. ''E' la prima volta che un mio concerto va in prima serata -spiega il musicista all'Adnkronos-. E' un modo di premiare il pubblico che, durante questo lungo tour (che si concludera' il 10 novembre a Firenze), mi ha dato grandi soddisfazioni con una serie incredibile di 'sold out'''.

Lo spettacolo dara' anche modo a Zero di smentire quella che e' l'ultima 'leggenda metropolitana' sulla sua salute: ''Una persona dell'ambiente, che ben conosco ma di cui non dico il nome, ha messo in giro la voce, totalmente inventata, che avrei una grave malattia. Mi spiace per lui -dice Zero- ma sto benissimo. Il mio successo, evidentemente, da' fastidio a qualcuno. Sono davvero seccato da queste voci anche perche' ricordo quello che successe con Mia Martini quando cominciarono a dire falsita' sulla sua salute: sono cattiverie gratuite inconcepibili. Il concerto in tv, nel corso del quale mi si vedra' sgambettare sul palco per tre ore, sara' anche un modo per tranquillizzare le persone che sono realmente preoccupate per me''.

Il rapporto di Zero con la tv, pur non essendo facile, potrebbe trovare sbocchi clamorosi in futuro: ''Alla fine di questo tour -rivela- riusciro' forse a realizzare una fiction musicale a puntate che credo si possa realizzare con Freccero, un vero Zerofolle''. E il festival di Sanremo? ''Restero' in finestra -dice- ho seri dubbi che riscatti e rilanci la qualita' musicale. La gestione della Rai del Festival e' totalmente sbagliata: Sanremo dovrebbe tornare nelle mani di un grande manager capace di dialogare con artisti e discografici''.

(Mag/Pn/Adnkronos)