SUORE: TEOLOGA CHIEDE RIFORMA DELLA VITA RELIGIOSA
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


SUORE: TEOLOGA CHIEDE RIFORMA DELLA VITA RELIGIOSA
SUOR BARBIERO, DOBBIAMO ESSERE AUDACI INTERPRETI DEI TEMPI

Roma, 14 dic. (Adnkronos) - La vita religiosa femminile deve essere riformata. Le suore devono superare la logica delle rivendicazioni femministe per ''farsi interpreti audaci del bisogno di una societa' piu' umana'' al fine di ''portare l'annuncio cristiano'' capace ''di valorizzare la dignita' della persona''. Suor Fernanda Barbiero, preside della facolta' Regina Mundi intervenendo ad una tavola rotonda dal titolo ''E fu cosa bella, il paradigma e la profezia al femminile'', organizzata dall'Usmi, sottolinea la necessita' di avviare una ''riforma'' globale affinche' le suore siano ''sollecitate a intraprendere un cammino di liberazione del femminile e a viverlo senza indolenza'' e ''a portare l'annuncio capace di risignificare l'esistenza''.

''La vita religiosa non si realizza in un mondo a parte -ha detto- vive in questa societa', dentro questo tempo, in questo mondo dove matura una peculiare e propositiva autocoscienza femminile. Assumere la femminilita' non bloccando le vie della profezia, ma collocandosi dentro l'esistenza senza fissita'''. Per la teologa occorre arrivare, all'interno della Chiesa, ad un ''umanesimo veramente integrale capace di accogliere tutte le dimensioni dell'umano''. La tavola rotonda moderata dal vaticanista Luigi Accattoli e dalla professoressa Lucetta Scaraffia, e' stata organizzata per ricordare il decimo anniversario della Lettera apostolica di Giovanni Paolo II ''Mulieris dignitatem''.

(Sin/Zn/Adnkronos)