CULTURA: E' MORTO RAFFAELE IACOVINO, STORICO DEL MEZZOGIORNO
CULTURA: E' MORTO RAFFAELE IACOVINO, STORICO DEL MEZZOGIORNO
FU AUTORE DI NUMEROSE OPERE SULLE LOTTE DEI CONTADINI

Roma, 9 feb. - (Adnkronos) - E' morto in un ospedale romano, dopo una breve malattia, all'eta' di 64 anni, Raffaele Iacovino, storico dei partiti nel Mezzogiorno e studioso delle lotte contadine nell'Italia meridionale. Militante nelle file della sinistra fin da giovanissimo, fu sindaco di San Severo (Foggia), sua citta' natale. Medico di professione, alla sua passione di divulgatore storico dedico' anni di studi e di ricerche, pubblicando numerosi libri.

''Proletariato agricolo e movimento bracciantile 1861-1950'' (Laicata editore) e' uno dei testi piu' noti di Iacovino, il quale per il suo impegno nella ricerca storica si conquisto' anche l'amicizia di Lelio Basso, uno dei leader socialisti. Fu proprio Basso a firmare un'appassionata introduzione al saggio ''23 marzo 1950: San Severo si ribella'' (Teti editore), che ricostruiva una delle pagine piu' drammatiche nella storia del movimento operaio e contadino di Puglia. Basso defini' le vicende ricostruite da Iacovino come una delle pagine ''piu' dure'' della feroce repressione del ministero dell'Interno Mario Scelba successive alla vittoria elettorale della Dc alle elezioni del 1948.

Iacovino e' autore anche di ''Leone Mucci, il difficile cammino del socialismo'' (Capone editore), biografia di una delle figure piu' controverse del movimento socialista pugliese, con prefazione dello storico Carlo Vallauri.

(Sin/Zn/Adnkronos)