CONSULTA: BALDASSARRE, GRANATA HA USATO TONI TROPPO FORTI
CONSULTA: BALDASSARRE, GRANATA HA USATO TONI TROPPO FORTI
ANCHE SE CI SONO STATI TENTATIVI DI CRITICA ECCESSIVA

Roma, 23 feb. (Adnkronos) - ''Toni troppo forti'' quelli usati ieri dal presidente della Corte Costituzionale per denunciare il tentativo di ''delegittimazione''. Seppure le sue parole siano ''condivisibili nella sostanza'', infatti, l'espressione a cui ha fatto ricorso ''e' forte''. Cosi' l'ex presidente della Consulta Antonio Baldassarre commenta all'Adnkronos l''atto d'accusa' lanciato da Renato Granata durante il consueto incontro con la stampa. ''Ci sono stati tentativi di critica eccessiva, ma nessuno -sostiene- a cominciare dai politici che hanno espresso anche le critiche piu' aspre, ha manifestato l'intenzione di delegittimare la Corte. Tanto piu' -aggiunge Baldassarre- che la legittimazione la Corte Costituzionale deve conquistarsela da sola, con le proprie decisioni''.

''Le critiche nei confronti della Consulta -ricorda l'ex presidente- ci sono sempre state. La piu' forte e' stata quella di Pannella, che ha accusato la Consulta di essere la cupola mafiosa della partitocrazia. Ma l'importante -avverte Baldassarre- e' che chi siede alla Corte non perda la calma. I toni usati da Granata sono stati invece troppo forti...''.

(Arc/Pe/Adnkronos)