POLO: REFERENDARI, DOPO LE EUROPEE PRIMARIE PER SCELTA PREMIER
POLO: REFERENDARI, DOPO LE EUROPEE PRIMARIE PER SCELTA PREMIER
FIORI, ALEMANNO, STORACE FONDANO 'REFERENDARI PER DEMOCRAZIA DIRETTA'

Roma, 23 feb. (Adnkronos)- Il centro-destra dovra', dopo le europee, dar vita ad elezioni primarie per scegliersi il candidato a premier. E' questa la principale battaglia che sara' affrontata dal neonato comitato 'referendari per la democrazia diretta', presentati oggi in una conferenza stampa.

Se l'obiettivo immediato di questo comitato e' quello della campagna per il referendum elettorale, la sua esistenza andra' oltre il 18 aprile. E' Publio Fiori (promotore dell'iniziativa insieme a Francesco Storace e Gianni Alemanno) ad illustrarne gli obiettivi:''Il nostro e' un progetto ambizioso e di ampio respiro. Vogliamo, oltre a far vincere il referendum, anche dar battaglia per riprendere il discorso delle riforme istituzionali. Ecco perche' rilanceremo la battaglia per l'assemblea costituente''.

Ma non basta. Questa vera e propria 'corrente trasversale' del centro-destra (vi hanno aderito anche politici estranei ad An, come Mario Baccini, Francesco D'Onofrio e Cesare Cursi) si propone, ha sottolineato Alemanno, ''di rispondere alla sfida lanciata da Prodi-Rutelli-Di Pietro all'Ulivo. Attraverso una spinta che porti il centro-destra a rinnovarsi. Ecco perche', subito dopo le europee, cominceremo la grande battaglia per spingere il Polo ad individuare il proprio candidato a premier attraverso il meccanismo delle elezioni primarie''. (segue)

(Rao/Pe/Adnkronos)