RIFORME: FOLENA, MAGGIORANZA IMPEGNATA A PROSEGUIRE SU 2 TURNI(2)
RIFORME: FOLENA, MAGGIORANZA IMPEGNATA A PROSEGUIRE SU 2 TURNI(2)
NESSUNO STOP AL SENATO, ASSURDO IL DISIMPEGNO DEL POLO

(Adnkronos)- Tali difficolta', pero', a giudizio di Folena non devono portare ad interrompere l'esame parlamentare. ''Le critiche e le preoccupazioni che sono state sollevate dal Polo -dice infatti Folena- sembrano legate piu' agli appuntamenti istituzionali ed elettorali che a giudizi di merito. Quanto detto dal presidente del Consiglio D'Alema e' assolutamente corretto: nessuno puo' impedire al Parlamento di esaminare le diverse proposte di riforma elettorale anche dopo la convocazione del referendum''.

L'invito alla maggioranza, dunque, e' a procedere in commissione con o senza la collaborazione del centro destra. ''Siamo tutti d'accordo -insiste Folena- che non c'e' possibilita' di approvare la riforma prima del referendum: ma se nella consultazione prevaranno i si' ci sara' uno stimolo in piu' per varare la nuova legge. Il fatto che il Polo, da troppo tempo in questa legislatura, oscilli fra atteggiamenti un po' schizofrenici aventiniani o di pseudo-ostruzionismo, non ci puo' impedire di costruire in Parlamento una buona soluzione per il nostro Paese. Ci si deve confrontare sul merito e la proposta che ha piu' voti prevarra'. E' assurdo pensare all'ostruzionismo perche' il governo propone il dopio turno. Se il Polo continuera' a mantenere posizioni radicali prive di realismo politico se ne dovra' assumere la responsabilita' con il Paese e gli elettori''.

(Tor/As/Adnkronos)