FINANZIAMENTO PARTITI: FI, GRAVISSIMA DECISIONE VIOLANTE
FINANZIAMENTO PARTITI: FI, GRAVISSIMA DECISIONE VIOLANTE

Roma, 2 mar. (Adnkronos) - ''E' gravissima la decisione del presidente della Camera di non applicare la norma del regolamento (articolo 24) che prevede, per il primo calendario, di non contingentare i tempi di esame degli emendamenti per i provvedimenti di eccezionale rilevanza politica, sociale o economica, come richiesto da Forza italia e Alleanza nazionale''. Lo afferma, in una nota, Peppino Calderisi di Forza italia, secondo il quale ''ritenere il finanziamento pubblico (o i sedicenti rimborsi elettorali) materia di non eccezionale rilevanza politica contrasta non solo con lo svolgimento di ben due referendum e con l'opinione della stragrande maggioranza del Paese, ma anche con quanto sostenne alla Camera l'allora presidente del Consiglio Giuliano Amato proprio tre giorni dopo il voto del referendum del 18 aprile '93''. Calderisi ricorda le parole di Amato: ''... L'abolizione del finanziamento statale non e' fine a se' stessa, esprime qualcosa di piu', il ripudio del partito parificato agli organi pubblici e collocato tra essi''.

(Pol/As/Adnkronos)