FINANZIAMENTO PARTITI: NUOVA LEGGE PROCEDE VERSO APPROVAZIONE
FINANZIAMENTO PARTITI: NUOVA LEGGE PROCEDE VERSO APPROVAZIONE
AN PROTESTA PER CONTINGENTAMENTO TEMPI E ATTACCA VIOLANTE

Roma, 2 mar. (Adnkronos) - Procede a tappe forzate verso l'approvazione la nuova legge sui rimborsi elettorali. Procede, ma registrando la forte opposizione e la protesta di Alleanza nazionale, critica verso il provvedimento e nei confronti del presidente della Camera Luciano Violante per la decisione, confermata dalla Giunta del regolamento, di contingentare i tempi per l'esame degli emendamenti. An, che non condivide il testo approvato dalla commissione Affari costituzionali, cosi' come lo contestano Forza italia e l'Italia dei valori, ha attivato tutti i mezzi, consentiti dal regolamento, a sua disposizione per ostacolare il cammino della nuova legge, presentando ben 2 mila emendamenti, 90 ordini del giorno, 5 pregiudiziali di costituzionalita', 11 pregiudiziali di merito e 3 questioni sospensive.

Oggi alle 17 via alla discussione generale che proseguira' in seduta notturna. Domani dovrebbero essere votati gli emendamenti. La maggioranza e la Lega hanno i numeri per approvare la nuova legge che prevede un rimborso di 4 mila lire per ogni avente diritto al voto, contempla un anticipo (come era stato fatto con il 4 per mille) di 110 miliardi per il solo '99, consente (sempre per l'anno in corso) anche a Udr e Comunisti italiani di beneficiare della quota loro spettante dell'anticipo, e prevede che gli eventuali fondi in eccesso ottenuti dai partiti con il 4 per mille possano essere restituiti in dieci anni, a tasso zero, con 'rate' che non superino per ogni anno il 10 per cento dei contributi ricevuti.

(Pol/Pe/Adnkronos)