TV: SHOCK A 'LINDA E IL BRIGADIERE', LEI MORIRA'
TV: SHOCK A 'LINDA E IL BRIGADIERE', LEI MORIRA'
COLPO DI SCENA NELLA TERZA SERIE DELLA FICTION CON MANFREDI

Roma, 4 mar. - (Adnkronos) - Linda, addio. La protagonista di una delle fiction di maggior successo degli ultimi anni, interpretata da Claudia Koll, morira'. La 'decisione' e' stata presa da Raifiction, vista l'impossibilita' di far tornare sul set, per una terza serie, Claudia Koll, impegnata per Mediaset sul set di 'Indagine al microscopio', la serie diretta da Gianfrancesco Lazotti in cui interpreta il ruolo di un medico-patologo. La morte di Linda sara' spiegata all'inizio della terza serie, di cui in questi giorni si sta scrivendo la sceneggiatura: sara' lo stesso Nino Manfredi, che sara' ancora protagonista della nuova serie, a raccontare della morte di sua figlia, avvenuta in un attentato. E sara' proprio il papa' di Linda a cercare di far luce sulla tragedia.

Nelle successive puntate, poi, Manfredi si affezionera' ad un'altra poliziotta che sostituira' il ruolo occupato da Linda nelle serie precedenti; e' ancora da decidere chi sara' l'attrice che occupera' la parte di coprotagonista con Manfredi. L'inizio delle riprese della nuova serie, che sara' diretta da Roberto Simone e che dovrebbe andare in onda nell'autunno del 1999, e' fissato per l'estate prossima. Non si tratta del primo personaggio che, per esigenze di cast, viene fatto morire: il caso piu' recente e clamoroso riguarda il commissario Cattani, protagonista della 'Piovra' interpretato da Michele Placido: in quel caso pero' la morte di Cattani, ucciso in un agguato mafioso, fu mostrata nell'ultimo episodio della quarta serie tv. Nella sua precedente serie 'Linda e il brigadiere' e' stata seguita su Raiuno da una media di 9 milioni di spettatori.

Tra gli altri prossimi progetti di Raifiction, una serie tv con Nancy Brilli diretta da Luca Manfredi e intitolata 'Cerco Lavoro' con l'attrice nei panni di una laureata in psicologia che non riesce a trovare lavoro e fa i mestieri piu' disparati.

(Mag/Zn/Adnkronos)