CINA: AMBASCIATORE ITALIANO A PECHINO
CINA: AMBASCIATORE ITALIANO A PECHINO

Pechino, 18 mar. (Adnkronos/Xin) - La visita del presidente cinese Jiang Zemin in Italia e' un'opportunita' per i due Paesi di discutere non solo le questioni internazionali e regionali di comune interesse, ma soprattutto di esplorare le vie per promuovere la pace e la sicurezza e per evitare gli effetti negativi della crisi finanziaria asiatica. Lo ha dichiarato l'ambasciatore italiano a Pechino, Paolo Bruni, in una intervista all'agenzia di stampa cinese ''Xinhua'', o ''Nuova Cina'', evidenziando che la scelta dell'Italia come primo Paese del tour europeo che portera' Jiang anche in Svizzera ed in Austria, e' significativa.

Definendo storica la visita di Jiang in Italia, l'ambasciatore Bruni ha tenuto a sottolineare che si tratta di un segnale dell'importanza che Pechino da' alle relazioni con l'Italia. Bruni ha ricordato che le relazioni italocinesi risalgono a tempi piuttosto antichi, facendo riferimento ai viaggi ed al libro di Marco Polo di 750 anni fa, dichiarando che ora le relazioni bilaterali tra i due Paesi sono entrate in un periodo di sviluppo molto importante. Sono aumentati gli scambi economici e la cooperazione commerciale e' stata fruttuosa e sono cresciuti anche gli scambi di visite ad alto livello. ''Tutti questi fattori hanno considerevolmente promosso la cooperazione bilaterale in un ampio raggio di settori'', ha dichiarato Bruni, esprimendo la convinzione che la visita di Jiang diventi un incentivo per espandere ancora di piu' questa cooperazione. (segue)

(Ses/As/Adnkronos)