LIBIA: I PELLEGRINI DIRETTI ALLA MECCA VIOLANO L'EMBARGO
LIBIA: I PELLEGRINI DIRETTI ALLA MECCA VIOLANO L'EMBARGO

Cairo, 18 mar. (Adnkronos/dpa)- Un volo di pellegrini musulmani diretti alla Mecca e' partito ieri da Tripoli violando l'embargo aereo da sette anni imposto al paese dalle Nazioni Unite. La notizia e' stata diffusa dalla stessa televisione libica, che ha mandato in onda in diretta le immagini del veivolo in fase di decollo, precisando che sarebbe atterrato all'aeroporto di Gedda.

E' dal 1994 che Tripoli riesce a far arrivare i propri pellegrini in aereo in Arabia Saudita nonostante il divieto Onu. Ma se fino allo scorso anno il trasporto e' stato organizzato dalla compagnia di bandiera nazionale egiziana, che aveva ottenuto un permesso speciale dal consiglio di sicurezza, e' la prima volta quest'anno che Libia utilizza un proprio veivolo.

Dal paese nordafricano sono attesi alla Mecca 5 mila pellegrini, tetto massimo consentito alla Libia in base ad un accordo siglato con i sauditi. Un altro paese che non ha mai tenuto conto durante il mese di pellegrinaggio del divieto delle Nazioni Unite e' l'Iraq, che tra ieri e l'altro ieri ha fatto arrivare a Gedda, a bordo dei suoi ai aerei, 221 pellegrini, tra cui molti vecchi e malati.

(Ses/As/Adnkronos)