SEXGATE: PUO' ANDARE AVANTI L'INCHIESTA SU STARR
SEXGATE: PUO' ANDARE AVANTI L'INCHIESTA SU STARR

Washington, 18 mar. - (Adnkronos/Dpa) - Il dipartimento di Giustizia americano puo' procedere la sua inchiesta sulle presunte irregolarita' commesse da Kenneth Starr durante le indagini sul caso Lewinsky. Una corte d'appello federale ha infatti oggi rifiutato il ricorso che era stato presentato da gruppi conservatori nel tentativo di bloccare l'inchiesta.

Sono diverse le azioni del procuratore indipendente - le cui indagini di quattro anni sull'operato di Bill Clinton hanno portato al processo di impeachment per spergiuro e ostacolo al corso della giustizia conclusosi il mese scorso con l'assoluzione del presidente- nel mirino degli inquirenti, a cominciare dal modo in cui sono stati condotti i primi interrogatori dell'ex stagista della Casa Bianca. La Lewinsky, nel gennaio del '98, sarebbe rimasta chiusa per diverse ore in un albergo di Washington, senza che le venisse concesso di telefonare alla famiglia o ai suoi avvocati. Ma il dipartimento vuole anche veder chiaro sui supposti contatti che Starr avrebbe avuto con gli avvocati di Paula Jones, la donna che ha accusato Clinton di molestie sessuali.

(Ses/Zn/Adnkronos)