LEVA: DDL GOVERNO APPRODA IN SETTIMANA IN CONSIGLIO MINISTRI
LEVA: DDL GOVERNO APPRODA IN SETTIMANA IN CONSIGLIO MINISTRI

Roma, 23 mar. -(Adnkronos)- Dovrebbe approdare in settimana in Consiglio dei ministri il disegno di legge del Governo che punta ad istituire un servizio militare volontario e professionale, aperto alle donne, con il superamento della leva obbligatoria. Sull'argomento pero' si registrano opinioni contrastanti all'interno della maggioranza che sostiene il Governo. Nel corso del convegno 'Leva si', leva no' organizzato dai Ds sul tema della leva e al quale ha partecipato anche il ministro della Difesa, Carlo Scognamiglio, il capogruppo dei Verdi alla Camera Mauro Paissan e il sottosegretario alla Difesa Paolo Guerrini (Pdci), hanno avuto parole critiche nei confronti dello spirito del provvedimento.

Se Paissan ha posto l'accento sull'aumento dei costi che una riforma delle forze armate in chiave professionale comporterebbe, Guerrini ha fatto notare il ''pericolo di isolamento sociale delle forze armate'' conseguente all'abolizione della naja.

A giudizio di Guerrini ''non si puo' aggirare l'articolo 52 della Costituzione, che sul dovere di difendere la patria usa parole chiare e inequivocabili''. Favorevoli a forze armate professionali e volontarie il sottosegretario alla Difesa Massimo Brutti, il capogruppo dei Ds alla Camera Fabio Mussi e il presidente della Commissione Difesa di Montecitorio, Valdo Spini. ''Motivi sociali'' e ''motivi di politica militare'' giustificano per quest'ultimo l'abolizione del servizio militare obbligatorio. ''Se per la sicurezza del Paese la leva fosse ancora necessaria -ha detto- non esiteremmo a difenderla. Ma se non lo e' piu', allora non si vede perche' dovremmo continuare ad imporre questa tassa ai giovani del nostro Paese''.

(Mac/Pe/Adnkronos)