LEVA: FORUM TERZO SETTORE, NO AD ABOLIZIONE
LEVA: FORUM TERZO SETTORE, NO AD ABOLIZIONE

Roma, 23 mar. - (Adnkronos) - ''Perplessita' e preoccupazione'' questi i sentimenti che genera l'ipotesi dell'abolizione della leva obbligatoria nel Forum permanente del Terzo settore. Secondo Nuccio Iovene e Franco Marzocchi, rispettivamente Segretario generale e portavoce del Forum, che hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio, Massimo D'Alema in cui chiedono di ricordare gli impegni assunti con la firma del Protocollo di Intesa aggiuntivo al Patto Sociale per lo sviluppo e l'occupazione, l'ipotesi di abolizione della leva ''appare un messaggio di deresponsabilizzazione'' preoccupante.

Il Forum ricorda quindi al Presidente del Consiglio e ai Ministri firmatari gli impegni assunti con la firma del protocollo di intesa, relativamente al sollecito dell'iter del disegno di legge relativo all'istituzione del servizio civile nazionale. ''Qualora il Governo dovesse ritenere l'abolizione della leva una strada da percorrere, si chiede al Presidente del Consiglio di lanciare contemporaneamente e con lo stesso impatto un messaggio positivo di coinvolgimento del Governo, del Parlamento, delle forze sociali e dei giovani in una nuova impresa che sia segno di partecipazione, di opportunita', di arricchimento della coesione sociale e dell'inclusione delle giovani generazioni, di entrambi i sessi, in una cittadinanza attiva, consapevole che sa farsi carico delle responsabilita' e sa agire per vivere i diritti. Cioe' la piena legittimazione dell'esperienza del servizio civile''. Il Forum invita quindi il Presidente del Consiglio ad accelerare l'iter della legge su ''Nuove norme in materia di obiezione di coscienza'' e di contribuire a far accelerare i tempi per l'esame del ddl per ''l'istituzione del Servizio Civile Nazionale'', depositato in Commissione Difesa del Senato.

(Sin/Pn/Adnkronos)