RIFORME: BERLUSCONI, ARROGANTE PROPOSTA AMATO
RIFORME: BERLUSCONI, ARROGANTE PROPOSTA AMATO
VEDREMO SOLO DOPO IL REFERENDUM

Venezia-Mestre, 23 mar. (Adnkronos) - Silvio Berlusconi critica aspramente l'iniziativa del ministro Giuliano Amato sulla riforma della legge elettorale: ''Credo che questa presentazione sia arrogante perche', essendoci in corso un referendum e relativa campagna elettorale, buon gusto vorrebbe che si presentasse la legge solo dopo l'esito del referendum. E comunque, noi vedremo dopo il referendum, solo allora prenderemo una decisione sul da farsi''.

Il presidente di Forza Italia punta l'indice contro la sinistra che ''vuole una legge elettorale fatta su misura per se' stessa, una legge cioe' che permetta di non rendere nota l'alleanza necessaria per vincere con Prc e con la Lega''. Secondo Berlusconi, questa ''e' una legge che ricorda molto la legge Acerbo con cui la dittatura fascista tolse la maschera e introducendola ottenne una vasta maggioranza in parlamento: e' una legge che sarebbe la tomba della nostra democrazia''.

Sulle prossime scadenze elettorali, infine, il leader di Fi auspica ''un'alleanza con la Liga di Comencini, perche' l'elettorato e' lo stesso e se Comencini si e' staccato da Bossi soprattutto perche' la Lega Nord sta a Roma con D'Alema, la Liga Veneta credo che non possa non allearsi con il Polo se vuol affermare i suoi programmi di autonomia del Veneto''.

(Dac/As/Adnkronos)