KOSOVO: RIZZO, NO A BOMBARDAMENTI NATO SU TV SERBA
KOSOVO: RIZZO, NO A BOMBARDAMENTI NATO SU TV SERBA
UN ERRORE LA CENSURA TOTALE SULL'INFORMAZIONE DI MILOSEVIC

Roma, 8 apr. - (Adnkronos) - ''Vi e' il rischio concreto che nei prossimi giorni, se non addirittura nelle prossime ore, vengano bombardati i centri di trasmissione radiotelevisiva della Serbia. Sarebbe un danno gravissimo che chiuderebbe l'ultimo canale di informazione dall'interno della Serbia''. Il coordinatore dei Comunisti Italiani Marco Rizzo invita la Nato a ''non distruggere la tv dei serbi'' e dice ''no alla censura totale''. ''La distruzione dei media jugoslavi -denuncia- ci porterebbe nella condizione di totale oscuramento rispetto al dramma che si vive in quel Paese, costringendoci ad ascoltare una sola voce: quella 'intelligente' della Nato. E' bene aver presente che le informazioni sui raid Nato sono tutte filtrate da fonti militari: nonostante i vantati satelliti, nessuna immagine mostra le vittime causate dai bombardamenti aerei che pure sono numerose. Dalla televisione jugoslava, in questi giorni, sono arrivate informazioni sottoposte di certo a rigida censura ma almeno si sono intraviste le immagini di quanto sta accadendo a Belgrado''.

(Pol/Pn/Adnkronos)