GIUSTIZIA: GROSSO, PENE MINORI MA DA SCONTARE VERAMENTE (2)
GIUSTIZIA: GROSSO, PENE MINORI MA DA SCONTARE VERAMENTE (2)
IN CARCERE PER REATI PIU' GRAVI E DI ALLARME SOCIALE

(Adnkronos) - Le pene detentive, afferma ancora Grosso, ''devono essere mantenute per i reati piu' gravi e di allarme sociale''. Ma la Commissione propone comunque ''un abbassamento dei livelli di pena previsti attualmente in astratto dal Codice penale in vigore, ma concretamente quasi mai applicati nei massimi''. Cosi' come prevede ''una sostituzione di un sistema di pene detentive complessivamente meno severe, ma destinate a trovare effettiva erogazione e applicazione in concreto''.

Soluzioni, osserva Grosso, che servono a rendere ''in concreto il sistema delle sanzioni piu' incisivo''. Infatti, avverte, e' una ''cattiva politica criminale prevedere pene astrattamente troppo elevate che comunque, si sa, non verranno quasi mai applicate effettivamente nella realta' della loro previsione astratta''.

C'e' poi il capitolo che riguarda le pene alternative al carcere. La proposta fa riferimento ai ''reati commessi da persone per le quali il carcere appare strumento del tutto inutile''. ''Piu' utile'', sintetizza Grosso, e' ''invece utilizzare delle incisive pene alternative di natura diverse: la detenzione domiciliare, il lavoro a favore della comunita', le interdizioni da diversi tipi di attivita' e le pene pecuniarie''. (segue)

(Arc/Gs/Adnkronos)