SCUOLA: PAGANO (DS), SULLA RELIGIONE BERLINGUER HA RAGIONE
SCUOLA: PAGANO (DS), SULLA RELIGIONE BERLINGUER HA RAGIONE
NON IL CONCORDATO MA CI SONO NORME DA RIVEDERE

Roma, 12 ago. (Adnkronos) - ''Il ministro Berlinguer ha ragione. E' necessario rivedere alcune norme che regolano l'insegnamento della religione''. Invita a non fare ''guerre di religione'' e a non ''procedere a colpi di reciproche scomuniche'' la senatrice Maria Grazia Pagano, responsabile scuola dei Ds, che ritiene ci siano degli aspetti, nell'organizzazione dell'insegnamento della religione, che devono essere rivisti. ''Non credo che il ministro Berlinguer abbia detto che bisogna ridiscutere il Concordato. Non e' questo il punto e, soprattutto, non e' necessario''.

''Tuttavia -prosegue Pagano- ci sono delle questioni su cui c'e' bisogno di una messa a punto di quelle norme. Non certo gli aspetti che riguardano il principio che a scuola si debba fare cultura e non catechesi, principio contenuto nella legge sulla parita' da poco discusso e approvato dal Senato. Quanto -aggiunge- cio' che riguarda ad esempio l'aspetto dell'idoneita' degli insegnanti di religione, idoneita' che viene concessa dal Vaticano e che crea problemi organizzativi al ministero per la messa a ruolo di questi insegnanti''.

''Infatti, qualora per problemi di varia natura questa idoneita' venga revocata, lo Stato italiano si trova costretto a rimuovere un insegnante dietro l'indicazione di un soggetto terzo. Una questione la cui fondatezza -conclude l'esponente dei Ds- era stata riconosciuta anche dai rappresentanti del Vaticano nel corso delle audizioni che si sono tenute in Senato''.

(Ruf/Gs/Adnkronos)