SCUOLA: VESCOVI A BERLINGUER, FACCIAMO CULTURA E NON CATECHESI
SCUOLA: VESCOVI A BERLINGUER, FACCIAMO CULTURA E NON CATECHESI
AFFERMAZIONI AFFRETTATE E INGIUSTE, UN 'BUCO NELL'ACQUA'

Roma, 12 ago. (Adnkronos) - I vescovi scendono in campo contro Berlinguer e precisano: a scuola, durante l'ora di religione, non si fa catechesi ma solo cultura. Nonostante le immediate rassicurazioni del Ministro della Pubblica Istruzione sul fatto che il Concordato nella parte dell'insegnamento della religione non si tocca, alcuni prelati non esitano a replicare alle affermazioni del ministro che in una intervista al 'Giornale' giudicava negativamente l'attuale impostazione scolastica (''il modello unico e omologato, schiaccia bisogni e vocazioni'').

Per monsignor Rino Fisichella, vescovo ausiliario di Roma nonche' docente alla pontificia Universita' Gregoriana e cappellano di Montecitorio, non ci sono dubbi. ''Le parole del ministro mi paiono un bel buco nell'acqua, nel senso che da sempre a scuola, durante l'ora di religione, si fa cultura e non si e' mai fatta catechesi. Io ho insegnato per 6 anni religione in un liceo classico e non ho mai fatto catechesi ma cultura nel senso piu' profondo del termine facendo lezione ai ragazzi di storia e filosofia del cristianesimo. Non vedo, quindi, su quali basi si possano fare certe affermazioni. Semmai il problema e' un altro. E cioe' che lo Stato realizzi davvero cio' che sta scritto nel Concordato sull'ora di religione e non boicottando questa materia inserendola all'inizio o alla fine del programma e dando, inoltre, delle alternative a questo insegnamento''. (segue)

(Gia/Gs/Adnkronos)