TIMOR EST: NESSUNA DECISIONE DAL CONSIGLIO DI SICUREZZA (2)
TIMOR EST: NESSUNA DECISIONE DAL CONSIGLIO DI SICUREZZA (2)

(Adnkronos) - Solo qualche scontro sporadico ed attacchi isolati sono stati denunciati a Dili, dove sembra essere momentaneamente tornata la calma. Il ministro degli Esteri indonesiano, Ali Alatas, ha dichiarato che l'imposizione della legge marziale sta avendo i suoi effetti. Intanto osservatori ed analisti hanno riferito che ilpresidente Habibie a causa di questa ondata di violenza a Timor Est sta perdendo di credibilita' in maniera consistente.

Il generale Wiranto, ministro della Difesa indonesiano e capo delle forze armate, ha tenuto a smentire categoricamente qualsiasi voce di colpo di stato. La smentita e' giunta anche dal portavoce del presidente indonesiano, negando inoltre che Habibie abbia l'intenzione di dimettersi. ''Sono voci divulgate da persone che non conoscono a fondo cosa sta accadendo a Timor Est -ha detto il portavoce di Habibie, la signora Dewi Fortuna Anwar- e' necessario comprendere la situazione a Giacarta due mesi prima delle elezioni presidenziali, gli ostacoli sono troppo alti''. La Anwar ha ribadito ancora che secondo Habibie un intervento di una forza internazionale non e' necessaria perche' i generali intendono riprendere il controllo della situazione a Timor Est.

(Ses-Tao/As/Adnkronos)