TIMOR EST: SPERONI, 'COMUNITA' INTERNAZIONALE INADEGUATA'
TIMOR EST: SPERONI, 'COMUNITA' INTERNAZIONALE INADEGUATA'

Roma, 9 set. - (Adnkronos) - ''La nuova strage dimostra che la Comunita' internazionale non e' stata all'altezza della situazione lasciando il popolo di Timor Est allo sbaraglio''. Lo ha dichiarato l'europarlamentare e senatore della Lega Nord, Francesco Speroni, commentando l'uccisione dei componenti della Caritas Internazionale a Timor Est.

Per Speroni ''e' quanto meno strano che l'Onu chieda un accordo preventivo con Giacarta prima di un eventuale intervento. E' come se avessero chiesto a Milosevic di poter attaccare la Serbia. Senza contare che proprio il referendum per l'autodeterminazione di Timor Est e' avvenuto sotto l'egida dell'Onu''.

''Ai kosovari non era stato chiesto con chi volessero andare, ne' si erano espressi con un referendum -ha continuato Speroni- a Timor Est, invece, c'e' stato un pronunciamento popolare. E' quindi necessario andare fino in fondo: non dico che bisogna bombardare Giacarta, ma che almeno venga organizzato un intervento locale a difesa di Timor Est''.

(Ses/Pn/Adnkronos)