ANDREOTTI: AL CSM SI ESCLUDE INTERVENTO 'D'UFFICIO' MA... (3)
ANDREOTTI: AL CSM SI ESCLUDE INTERVENTO 'D'UFFICIO' MA... (3)
ROSSI, NON POSSIAMO FARCI CONDIZIONARE DA CLAMORI O SVOLTE

(Adnkronos) - A ricordare come il Csm sia chiamato a decidere su ''casi e responsabilita' individuali'' e non debba lasciarsi ''condizionare da clamori o da svolte'' e' il togato Nello Rossi (Md). ''La sentenza di Perugia e' importante e dovra' essere letta e meditata, traendo da essa tutti gli insegnamenti e tutte le conseguenze necessarie'', premette . Ma subito dopo Rossi avverte: ''A partire da tale sentenza si sta sviluppando una gigantesca operazione di 'assoluzione politica' a mezzo stampa anche per tutti i concretissimi e provatissimi fatti di corruzione politico-amministrativa e di criminalita' economica''.

''Operazioni politiche di questa natura non hanno nulla a che fare -ammonisce il consigliere di Md- con la giustizia e non possono interessare e influenzare l'organo di autogoverno, che deve decidere su casi e responsabilita' individuali, senza farsi condizionare da clamori o da svolte. Gli 'evviva' e gli 'abbasso' per le sentenze sono reazioni comprensibili per gli imputati, ma non -conclude Rossi- per gli altri soggetti politico-istituzionali''.

(Arc/As/Adnkronos)